Studio ProClima - Blog

Riqualificazione energetica ed energie alternative

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Iscriviti a questa lista tramite RSS Post sul blog taggati in Detrazioni fiscali

VEDI AGGIORNAMENTO DEL 15 MAGGIO A SEGUITO DELL'APPROVAZIONE DEL DECRETO RILANCIO

Nel prossimo Decreto "Rilancio" in dirittura d’arrivo (provvedimenti per il rilancio dell’economia dopo l’emergenza Covid-19), il Governo dovrebbe portare al 110% l’aliquota di detrazione fiscale spettante agli interventi di efficienza energetica e riduzione del rischio sismico, con riferimento alle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

L’ecobonus maggiorato per gli interventi di riqualificazione edilizia, già ribattezzato superbonus, dovrebbe riguardare i lavori di entità rilevante e non i piccoli interventi di ristrutturazione: nel primo comma della bozza attuale vengono indicati 3 interventi indicati, definiti  “trainanti”.

Intervento a) Cappotto termico su una superficie superiore al 25 per cento della superficie disperdente totale del fabbricato, con limite di spesa agevolabile pari a 60 mila euro per ogni unità immobiliare dell’edificio.

Intervento b) Pompe di calore in sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per riscaldamento, raffrescamento ed acqua calda sanitaria, con limite di spesa agevolabile pari a 30 mila euro per ogni unità immobiliare dell’edificio se abbinato all’installazione di impianti fotovoltaici o impianti di micro cogenerazione (interventi sulle parti comuni degli edifici, o su singoli edifici)

Intervento c) Pompe di calore o caldaie a condensazione in sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti negli edifici unifamiliari, con limite di spesa agevolabile pari a 30 mila euro

In abbinamento ad uno degli interventi indicati è prevista anche la possibilità di usufruire del superbonus  per il fotovoltaico, fino ad un ammontare complessivo delle spese non superiore a 48 mila euro e comunque nel limite di spesa di 2.400 euro per ogni kW di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico.

L’altra importante novità riguarda la riduzione delle quote annuali di ripartizione della detrazione, che da 10 sarebbe ridotta a 5, dimezzando ulteriormente i tempi di rientro della spesa (e raddoppiando quindi il rendimento dell’investimento!).

Dovrebbe essere anche prevista la possibilità di cedere il bonus alle imprese esecutrici o alle banche, tramutandolo quindi in sconto immediato che permetterebbe di fare i lavori senza spendere nulla (a patto chiaramente che l’impresa o la banca accetti di prendersi in carico il bonus, difficilmente sostenibile per la maggior parte delle ditte).

Ma la domanda di tanti è: “che vuol dire detrazione del 110%? Che mi ridanno più soldi di quanto ho speso?”. In sostanza si, ovvero se spendo 10'000 € di lavori lo Stato mi riconosce una detrazione dall’Irpef di 11'000 € spalmata su 5 anni, a patto ovviamente di avere un’adeguata capienza fiscale (ovvero, se pago 1'000 € all'anno di Irpef non posso detrarne 2'200, perché la rimanente la perdo e non viene data a credito)

Per quanto scritto il condizionale è d’obbligo perché al momento il Decreto è in fase di completamento, ma entro pochi giorni dovrebbero essere sciolti tutti i dubbi con l’uscita del testo finale contenente tutti i dettagli.  

Studio ProClima si occupa di individuare le soluzioni più convenienti, eseguire una consulenza completa tecnica ed economica, progettare e seguire i migliori interventi di risparmio energetico.

> Per ulteriori informazioni, domande e preventivi clicca qui per la nostra pagina dei contatti <

 

Visite: 747
0

La Legge di Bilancio2018 ha introdotto un nuovo adempimento a carico di coloro che dall’anno 2018 hanno effettuato spese per lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria che hanno beneficiato delle detrazioni fiscali del 50%, solo relativamente ad interventi che hanno comportato un risparmio energetico  e che non hanno usufruito del bonus del 65% (es. infissi, coibentazioni, generatori a biomassa, nuovi elettrodomestici..); per gli altri interventi, che NON comportano risparmio energetico, non è necessario inviare nulla. 

L’adempimento prevede di effettuare apposita comunicazione telematica all’Enea (con procedura simile a quelle già esistente per le detrazioni del 65% per gli interventi di risparmio energetico) tramite il portale https://ristrutturazioni2018.enea.it

L’invio deve avvenire entro il termine di 90 giorni a partire  dalla data di ultimazione dei lavori; soltanto per gli interventi la cui data di fine lavori è compresa tra il 01/01/2018 e il 21/11/2018 la scadenza è il 19/02/2019 (decorrenza dei 90 giorni dal 21/11/2018, data di attivazione del nuovo portale).

Per maggiori dettagli e chiarimenti della procedura si può scaricare da qui l’apposita guida pubblicata da Enea.

Visite: 628
0

L’Agenzia delle Entrate ha di recente aggiornato la guida per accedere agli incentivi previsti per chi effettua interventi di riqualificazione energetica su edifici esistenti.
Tra le principali novità presenti sulla guida:
- proroga al 31 dicembre 2013 della detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica

- innalzamento dal 55% al 65% della percentuale (decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013)

- detraibilità delle spese sostenute nel periodo che va dal 6 giugno 2013 (data di entrata in vigore del decreto) al 31 dicembre 2013

Visite: 1562
0

55-65È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 130 del 5 giugno 2013 il decreto legge n. 63/2013 su proroga delle detrazioni fiscali e recepimento della direttiva 31/2010.

Per gli interventi di riqualificazione energetica la percentuale di spesa detraibile è stata aumentata dal 55% al 65% e prorogata la scadenza al 31 Dicembre 2013 per gli interventi sulle singole unità immobiliari e al 30 giugno 2014 per le ristrutturazioni importanti dell’intero edificio  (almeno il 25% della superficie dell’involucro).

Visite: 1620
0

I nostri partners

Richiedi un preventivo

Links Utili

ANIT logo

Dove siamo

Google Maps

Contatti

Tel. 0577 600591
Fax 0577 600591
Cell. 349 6537482
Email: info@studioproclima.it

Iscriviti alla newsletter!