EasyBlog

This is some blog description about this site

  • Home
    Home This is where you can find all the blog posts throughout the site.
  • Categories
    Categories Displays a list of categories from this blog.
  • Tags
    Tags Displays a list of tags that have been used in the blog.
  • Bloggers
    Bloggers Search for your favorite blogger from this site.
  • Team Blogs
    Team Blogs Find your favorite team blogs here.
  • Login
    Login Login form

In vigore la nuova autorizzazione paesaggistica semplificata

Posted by on in Risparmio Energetico
  • Font size: Larger Smaller
  • Hits: 5099
  • 2 Comments
  • Subscribe to this entry
  • Print

Finalmente con il DPR n. 31 del 13/02/2017, appena entrato in vigore (6 Aprile), sono stati definiti gli interventi edilizi ricadenti in zona a vincolo paesaggistico eseguibili senza autorizzazione paesaggistica o con procedura semplificata, alleggerendo burocrazia e tempistiche per la realizzazione di opere di lieve entità.

Il Decreto elenca in maniera chiara il tipo di procedura legata ai vari interventi, semplificando anche molti lavori inerenti il risparmio energetico, come installare sul tetto un impianto solare fotovoltaico o termico, una pompa di calore, sostituire gli infissi o realizzare coibentazioni esterne, il cui iter autorizzativo scoraggiava spesso la buona volontà di chi voleva realizzare queste opere.

Infatti nelle aree sottoposte a vincolo paesaggistico non di rado l’installazione di impianti solari sulle coperture è stato ostacolato da tempistiche eccessive e da pareri discutibili da parte degli Enti preposti, limitandone fortemente la realizzazione.

La differenza sostanziale, oltre al tipo di intervento, la fa il tipo di vincolo presente sul bene, secondo la classificazione del D. Lgs. 42/2004 (Codice dei Beni Culturali):

A) i beni vincolati secondo la lettera d), ossia che ricadono in zone protette principalmente per motivi paesaggistici e panoramici, non saranno più soggetti ad autorizzazione paesaggistica per eseguire gli interventi indicati nel Decreto.

B)  gli immobili classificati secondo le lettere a), b), c), mantengono un vincolo più “pesante”, riguardando beni culturali, i centri storici, ville, giardini e parchi, ma potranno beneficiare di procedure semplificate.

Analizzando il testo del nuovo Decreto, soprattutto in riferimento ad interventi volti al risparmio energetico, vediamo quali sono le caratteristiche da rispettare per usufruire delle facilitazioni normative introdotte:

Coibentazioni ed infissi: gli immobili di cui alla lettera d) del D. Lgs. 42/2004 non sono più soggetti ad autorizzazione paesaggistica per interventi di coibentazione che non comportino la realizzazione di elementi o manufatti emergenti dalla sagoma (compresi quelli eseguiti sulle falde di copertura) e la sostituzione di infissi, purche' eseguiti nel rispetto degli eventuali piani del colore vigenti nel comune e delle caratteristiche architettoniche, morfotipologiche, dei materiali e delle finiture esistenti.

Pompe di calore e caldaie: non sono più soggetti ad autorizzazione paesaggistica l’installazione di caldaie e pompe di calore su immobili vincolati  di cui al punto A; regime semplificato per i restanti beni di cui al punto B.

Impianti fotovoltaici e solari: la realizzazione di impianti solari (fotovoltaici e termici) posti su coperture piane in modo da non essere visibili dagli spazi pubblici esterni, integrati nelle coperture o posti in aderenza alle falde con la stessa inclinazione e lo stesso orientamento, non necessitano più di procedura autorizzativa per gli immobili vincolati alla lettera d) del D. Lgs. 42/2004 (punto A di cui sopra); procedura semplificata per i restanti beni di cui al punto B.

Mini eolico: i micro generatori eolici (altezza max 1,50 m. e diametro max 1,00 m.) possono essere installati senza autorizzazione paesaggistica nei beni di cui al punto A, i restanti beni godono di regime semplificato.

I restanti interventi non specificati nel testo rimangono soggetti a procedura di autorizzazione ordinaria.

Per scaricare il testo del Decreto e i relativi allegati clicca qui:

Testo del Decreto del Presidente della Repubblica n. 31 del 13/02 2017

Allegato A: interventi realizzabili con procedura semplificata

Allegato B: interventi realizzabili senza Autorizzazione Paesaggistica

Lo Studio ProClima fornisce un servizio completo di consulenza e progettazione di interventi riqualificazione energetica

 

0

Salve! Sono Nicola Greco, svolgo la professione di geometra dal 2001 a Siena e mi occupo principalmente di risparmio energetico nel mondo dell’edilizia. Ho deciso di specializzarmi in questo settore sia per passione, sia perché profondamente convinto della necessità di realizzare edifici sempre più efficienti, confortevoli ed economici, intervenendo soprattutto nella riqualificazione dell’esistente, troppo spesso costruito con poca attenzione per l’aspetto energetico. Basti pensare che in Italia l'80% del patrimonio edilizio è stato realizzato tra il 1960 e il 1990, quando l'energia costava poco e non esisteva nessuna norma specifica che ne regolasse l’uso!  Negli anni, quindi, ho sempre più approfondito questo complesso ma importante settore, tenendomi aggiornato sulle tecnologie più all’avanguardia e frequentando costantemente corsi di formazione per rispondere ad ogni tipo di esigenza (ad esempio i corsi dell’Agenzia CasaClima e il conseguimento del 2° livello di operatore termografico). Chi si rivolge a me troverà competenza, professionalità e le migliori soluzioni per risolvere  ogni problematica della propria casa!


Contattatemi per un preventivo, un sopralluogo o anche per una semplice domanda!

Comments

  • Guest
    Marco Saturday, 13 June 2020

    Buongiorno vorrei sapere se per fare un cappotto termico con nanotecnologie in villa che si trova su un posto con vincolo archeologico rientra nella procedura semplificata o bisogna richiedere autorizzazioni particolari grazie

  • Guest
    Nicola Greco Saturday, 13 June 2020

    buonasera
    per la realizzazione di un cappotto, modificando spessore e finitura dell'involucro, è necessaria una autorizzazione paesaggistica semplificata. Se l'intervento però mantenesse sostanzialmente invariati sagoma e finitura dell'ediicio non ritengo necessaria l'autorizzazione paesaggistica, ma direttamente la CILA per la realizzazione dell'intervento (per quanto inviti a diffidare di prodotti "miracolosi")

Leave your comment

Guest Tuesday, 28 June 2022

I nostri partners

Richiedi un preventivo

Links Utili

ANIT logo

Dove siamo

Google Maps

Contatti

Tel. 0577 600591
Fax 0577 600591
Cell. 349 6537482
Email: info@studioproclima.it

Iscriviti alla newsletter!