Studio ProClima - Blog

Riqualificazione energetica ed energie alternative

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
fotovoltaico_residenzialeDopo molti dubbi e interpretazioni è stata finalmente chiarita dall’Agenzia delle Entrate la possibilità di portare in detrazione Irpef la spesa sostenuta per l’installazione degli impianti fotovoltaici.
L’acquisto di un impianto fotovoltaico può accedere alle detrazioni fiscali Irpef del 36% (attualmente 50%, fino al 30 giugno 2013 in conseguenza del decreto legge 83/2012) per opere di manutenzione straordinaria e ristrutturazione di edifici residenziali con limite di spesa di € 48'000 per unità immobiliare (€ 96'000 fino giugno 2013); non può rientrare nelle detrazioni 55% per opere di riqualificazione energetica non figurando tra le tipologie di interventi ammessi.
Visite: 1387
0
casa_efficienza_energeticaE’ entrata in vigore il 5 Dicembre la Direttiva Europea 2012/27/UE sull'efficienza energetica che indica ai Paesi membri come raggiungere l’obiettivo di efficienza energetica del 20% al 2020 (che dovrà incastrarsi con quello per le rinnovabili e la riduzione della CO2, il famoso 20-20-20).
Il testo è in verità il risultato di un compromesso, visto che gli Stati membri si sono sempre opposti con decisione a un target vincolante: per questo motivo l’obiettivo diventa in un certo senso “indicativo”, tanto che il risultato atteso è di un'effettiva riduzione dei consumi energetici del 15% al 2020, inferiore di quanto stabilito nel 2007.
Entro il 5 giugno 2014 gli Stati membri dovranno recepire la maggior parte delle disposizioni della Direttiva ed avviare la fase di attuazione.
Nel primo semestre del 2014 la Commissione esaminerà i progressi compiuto verso il 20% di efficienza energetica obiettivo, e valuterà eventuali ulteriori misure.
 
Visite: 1299
0
solare-termicoDopo un attesa di oltre un anno è stato varato l’8 Novembre dai ministri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente e delle Politiche agricole, uno schema di decreto ministeriale che, attraverso un nuovo sistema di incentivazione , consente di dare impulso alla produzione di energia rinnovabile termica e di migliorare l’efficienza energetica.
Il decreto, che introduce un meccanismo incentivante sul modello del Conto energia fotovoltaico,  passa ora all’esame della Conferenza Unificata e si propone il duplice obiettivo di dare impulso alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili (riscaldamento a biomassa, pompe di calore, solare termico e solar cooling) e di accelerare i progetti di riqualificazione energetica degli edifici pubblici.
Visite: 1234
0
Le case degli italiani sono costruite male, fa freddo d’inverno, caldo d’estate e intanto le bollette aumentano…
copertina_innovazioneLegambiente e Fillea Cgil hanno curato il primo rapporto dell’Osservatorio congiunto “Innovazione e sostenibilità nel settore edilizio” dal titolo “Costruire il futuro” in cui fanno il punto dell’attuale situazione del settore delle costruzioni e indicano una serie di interventi possibili di riqualificazione energetica e messa in sicurezza.
Il documento propone un processo in continua evoluzione mediante interventi di riqualificazione energetica, di recupero dell'esistente e di innovazione tecnologica in edilizia che renderebbero più vivibili le città, migliorando la qualità della vita e la sicurezza delle persone che ci abitano e ci lavorano e diminuendo le spese di gestione delle case, oltre a portare ad un aumento dell’occupazione nei prossimi 10 anni, creando nuovi posti di lavoro duraturi e qualificati.
Visite: 1280
0
fotovoltaico_certificazione_energeticaDal 27 agosto 2012 è entrato in vigore il Quinto Conto Energia per l'incentivazione degli impianti fotovoltaici connessi alla rete, con alcune importanti novità.
Una delle più importanti è l'introduzione dell'obbligo di redazione dell'Attestato di Certificazione Energetica negli edifici dove sarà installato l'impianto di produzione di energia.
Il DM dello scorso luglio, che ha definito le modalità della nuova incentivazione degli impianti, richiede espressamente che la certificazione energetica sia esistente al momento della richiesta di incentivazione. Il certificato viene poi trasmesso dal Soggetto responsabile dell'impianto incentivato al GSE attraverso la procedura telematica.
Quindi è obbligatoria la certificazione energetica per tutti gli impianti esonerati dall’obbligo d’iscrizione a registro per la richiesta di incentivi:
• impianti sotto i 12 kW
• impianti fotovoltaici tra 12 e 20 kW che accettino di ricevere una tariffa incentivante decurtata del 20%
• impianti fino 50 kW realizzati in sostituzione dell’eternit
• impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative (fino al raggiungimento di un costo indicativo cumulato di 50 milioni di euro)
• impianti a concentrazione (sempre con tetto di 50 milioni)
• impianti su edifici e terreni della pubblica amministrazione (purché realizzati con gara d’appalto pubblica e anche qui con un tetto di spesa di 50 milioni di €)
Visite: 4108
0

I nostri partners

Richiedi un preventivo

Links Utili

ANIT logo

Dove siamo

Google Maps

Contatti

Tel. 0577 600591
Fax 0577 600591
Cell. 349 6537482
Email: info@studioproclima.it

Iscriviti alla newsletter!